Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, cod. Urb. lat. 1358

Nome:Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, cod. Urb. lat. 1358
Istituzione:Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana
Luogo d'origine:Firenze
Secolo:XV
Data:1470 ca.
Scrittura:minuscola umanistica

Link

Scheda del codice in The Saxl Project

Immagini del codice nel database iconografico del Warburg Institute


Commento

È una delle copie quattrocentesche del codice degli Aratea ritrovato da Poggio Bracciolini in Sicilia. È un codice miniato di grande pregio artistico e venne realizzato per Federico II da Montefeltro, duca di Urbino: lo stemma del Duca si trova al f. 2r.

Altre copie del codice di Poggio:
Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, cod. Barb. lat. 76 (probabilmente la copia più fedele)
Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, cod. Barb. lat. 77
Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, cod. Plut. 89 sup. 43
London, British Library, cod. Additional 15819
London, British Library, cod. Egerton 1050


Contenuto del codice:

f. 1r: bianco.
f. 1v: titolo. IN HOC CODICE FRAGMENTVM ARATI DE SIGNIS CAELESTIBUS ET IGINVS PHILOSOPHVS DE IMAGINIBVS CONTINENTVR.
f. 2r: titolo. ARATVS SICIONIVS IN SICILIA NOVITER REPERTVS INCIPIT FELICITER.

Segue il contenuto usuale degli Aratea commentati:
- Genus Arati (ff. 2r-2v).
- introduzione astronomica (ff. 2v-4v), corredata da una carta celeste.
- Aratea nella traduzione di Germanico (ff. 4v-37r), corredati da 40 immagini di costellazioni.
- altri frammenti della traduzione di Germanico (ff. 37r-39r)
- commenti e scoli, tratti dalla tradizione eratostenica, da Plinio e da Igino (ff. 39r-54v).

Segue il trattato De Astronomia di Igino, in doppia redazione: prima la versione completa senza immagini (ff. 57r-121v); poi i libri III e IV (ff. 123r-152r), intitolati IGINII IMAGINES, con illustrazioni; infine i libri I e II, non illustrati (ff. 152v-161r).

Il ms. si conclude con un excerptum da Marziano Capella (De circulis planetarum) e con l'Excerptum de astrologia.


Lista delle illustrazioni:
- f. 3r: planisfero.
- f. 4v: Giove sull'aquila.
- f. 6v: Ursae et Draco.
- f. 8r: Hercules.
- f. 8v: Corona.
- f. 9r: Ophiuchus.
- f. 10v: Bootes.
- f. 12v: Gemini et Cancer.
- f. 14r: Leo.
- f. 15r: Auriga.
- f. 16v: Taurus.
- f. 17r: Cepheus.
- f. 17v: Cassiopeia.
- f. 18r: Andromeda.
- f. 18v: Pegasus.
- f. 19v: Aries.
- f. 20v: Triangulum.
- f. 21r: Pisces.
- f. 21v: Perseus.
- f. 22v: Pleiades.
- f. 23r: Lyra.
- f. 24r: Cygnus.
- f. 24v: Aquarius et Capricornus.
- f. 26v: Sagittarius.
- f. 27v: Aquila et Sagitta.
- f. 28r: Delphinus.
- f. 28v: Orion.
- f. 30r: Canis Maior.
- f. 31v: Lepus.
- f. 32r: Argo Navis.
- f. 33r: Cetus.
- f. 33v: Eridanus.
- f. 34r: Piscis Austrinus.
- f. 35r: Ara.
- f. 36v: Hydra Corvus et Crater.
- f. 40r: Sol.
- f. 41r: Luna.
- f. 47v: Austronoto.


Bibliografia:

Saxl I (1915), pp. 103-106.

Albinia Catherine De la Mare, New Research on Humanistic Scribes in Florence, in Miniatura fiorentina del Rinascimento, 1440-1525. Un primo censimento, 1985

Annarosa Garzelli, Le immagini, gli autori, i destinatari, in Miniatura fiorentina del Rinascimento, 1440-1525. Un primo censimento, 1985.

Antonio Maria Adorisio, Aspetti tipologici di legature feltresche, in Federico di Montefeltro. Lo stato le arti la cultura, 1986, vol. III.

Mariano Apa, Cultura figurativa e dibattito sull'astronomia a Urbino nel secolo XV, in Federico di Montefeltro. Lo stato le arti la cultura, 1986, vol. II.

Albinia Catherine De la Mare, Vespasiano da Bisticci e i copisti fiorentini di Federico, in Federico di Montefeltro. Lo stato le arti la cultura, 1986, vol. III.

Annarosa Garzelli, I miniatori fiorentini di Federico, in Federico di Montefeltro. Lo stato le arti la cultura, 1986, vol. III.

Carlo Santini, La versione in antico islandese dell'"excerptum de Astrologia Arati", in «Giornale italiano di filologia», 1987.

Kristen Lippincott, More on Ibn Al-Hatim, in «The journal of the Warburg and Courtauld Institutes», 1988.

Kristen Lippincott, Two Astrological Ceilings Reconsidered: the "Sala di Galatea" in the Villa Farnesina and the "Sala del Mappamondo" at Caprarola, in «The journal of the Warburg and Courtauld Institutes», 1990.

Arno Borst, Das Buch der Naturgeschichte. Plinius und seine Leser im Zeitalter des Pergaments, in «Abhandlungen der Heidelbergen Akademie der Wissenschaften», 1994.

Remigio Sabbadini, Gli ‘Aratea’ di Germanico, in id., Opere minori, I: Classici e umanisti da codici latini inesplorati, 1995.

Albinia Catherine De la Mare, Vespasiano da Bisticci as Producer of Classical Manuscripts in Fifteenth-Century Florence, in Medieval Manuscripts of the Latin Classics: Production and Use, 1996.

Heinz Hofmann, Literary Culture at the Court of Urbino during the Reign of Federico da Montefeltro, in «Humanistica Lovaniensia», 2008.

Testi contenuti

Autore: Fabio Guidetti