Peterborough

Monastero benedettino situato nella contea del Cambridgeshire, nell'Inghilterra orientale, circa 40 km a nord-ovest di Cambridge. Secondo la Storia ecclesiastica del venerabile Beda, il monastero venne fondato subito dopo la metà del VII sec. da un nobile sassone di nome Sexwulf, che dopo un'esistenza da laico abbracciò la vita religiosa e divenne più tardi il primo vescovo di Mercia; il terreno fu donato dal sovrano locale Peada (653-656), appena convertito al Cristianesimo. Per tutto l'Alto Medioevo il sito viene citato con il nome di Medeshamstede; distrutto secondo la tradizione da una scorreria vichinga nell'870, il monastero venne poi rifondato intorno al 970 per iniziativa di sant'Aethelwold, vescovo di Winchester, con il nome di Peterborough, ovvero “castello di Pietro” (dal nome del santo a cui era dedicata la chiesa abbaziale): come indica il nome stesso, il complesso aveva ora l'aspetto di un sito fortificato. Distrutto da un incendio nel 1116, il monastero venne immediatamente ricostruito nello stile normanno allora in voga: la nuova chiesa, iniziata nel 1118, venne infine consacrata nel 1238. A parte alcuni danni sofferti nel corso della guerra civile del 1643, la chiesa si è conservata sostanzialmente intatta fino ai giorni nostri ed è considerata uno dei più preziosi monumenti dell'architettura medievale inglese. Dopo la riforma anglicana e la dissoluzione dei monasteri, voluta da Enrico VIII nel 1541, la chiesa abbaziale venne scelta come cattedrale della nuova diocesi di Peterborough, funzione che conserva ancora oggi.

Il momento di maggior splendore dello scriptorium di Peterborough è il XII sec. A questo periodo risalgono, in particolare, i principali documenti storici e cronachistici prodotti nel monastero: innanzitutto la storia dell'abbazia, scritta in latino dal monaco Ugo Candido (ca. 1095-1160); la storia è conservata da 3 mss., uno dei quali è oggi perduto ma costituì la base per un'edizione settecentesca. Il secondo documento è invece la c.d. Cronaca di Peterborough, scritta in una lingua di passaggio tra l'antico e il medio inglese, di fondamentale importanza sia per la ricostruzione storica del periodo, sia per l'evoluzione della lingua: il ms. della Cronaca venne donato nel 1639 dall'arcivescovo di Canterbury, William Laud, alla Bodleian Library di Oxford, dove tuttora si trova.

link:
Wikipedia (fino all'870)
Wikipedia (dal 970 a oggi)
Cronaca di Peterborough