Ophiuchus

Commento astronomico



L'Ofiuco o Serpentario è una grande costellazione della zona equatoriale e tocca la Via Lattea; per questo ospita molti oggetti celesti. La sua stella più luminosa è a Oph, Rasalhague,” la testa di colui che raccoglie il serpente”.
Quando fu tracciato lo zodiaco, il Sole non transitava nel Serpentario; attualmente, per la precessione degli equinozi, invece, il Sole si trova in questa costellazione tra la fine di novembre e la prima metà di dicembre, prima di entrare nel Sagittario: è dunque oggi una costellazione zodiacale.
Si trova testa a testa con l'Inginocchiato; e anche lui tiene un mostro sotto i piedi, lo Scorpione; questo fa pensare ad altre remote identificazioni: come l'Inginocchiato, anche questa è un'antica figura di gigante o eroe che lotta con un mostro, anzi con due, il serpente e lo scorpione.


Catasterismi e identificazione mitica



Secondo Eratostene questa costellazione rappresenta Asclepio, il figlio di Apollo. Asclepio esercitava l’arte medica in modo così straordinario da resuscitare i morti, ma per queste sue doti era incorso nell’ira degli dèi che temevano di perdere prestigio e onori presso gli uomini a causa sua; alla fine era stato colpito dal fulmine di Zeus, ma poi, su richiesta di Apollo, la sua immagine era stata posta fra le stelle.
Altre interpretazioni: il Geta Carnabonte che ha offeso Demetra maltrattando Triptolemo (secondo Egesianatte di Alessandria); Ercole nell'atto di uccidere un serpente in Lidia; Triopa re dei Tessali, che ha offeso Demetra; l'eroe tessalo Forbas che ha liberato Rodi dai serpenti (fonte Polizelo di Rodi, Rodiacà).