Centaurus

Commento astronomico



E' una costellazione grande e luminosa; è visibile per intero dall'emisfero australe o dalle basse latitudini di quello boreale.
La sua stella a Cen, Rigil Kentaurus, “piede del Centauro”, è la più vicina al Sole e con la sua magnitudine di - 0,1 è la terza più luminosa fra quelle visibili a occhio nudo; in realtà è una doppia fatta da due stelle gialle come il Sole; una terza stella poco più vicina alla Terra delle altre due, è chiamata Proxima Centauri.
Ma ha anche altre stelle molto luminose: b Cen Hadar di magnitudine 0,6 (a e b costituiscono i due zoccoli anteriori) e numerose stelle di seconda magnitudine.
Si trova in parte sulla Via Lattea e per questo è molto ricca di corpi celesti.


Catastersmi e identificazioni mitiche



Secondo i Catasterismi questa costellazione rappresenta il centauro Chirone, grande sapiente e maestro di Asclepio, Achille e altri eroi. Fu ucciso da una freccia caduta dalla faretra di Ercole e messo in cielo per la sua pietà.
In Igino si conserva la versione che si tratti di Folo, un altro centauro che si distingue per la sua natura non selvaggia.