Cygnus

Commento astronomico



L'interpretazione della figura di questa costellazione come cigno si deve a Eratostene; prima era conosciuta come Uccello, nome con cui continua ad essere citata anche successivamente .
A causa della disposizione delle sue stelle principali è chiamata anche Croce del Nord (in contrapposizione alla la Croce del Sud).
La sua stella più luminosa è a Cyg, Deneb, “la coda”, di magnitudine 1,2.
La costellazione si stende per intero sulla Via Lattea, per questo è ricca di ammassi stellari e nebulose; a partire da Deneb la Via Lattea risulta solcata da un sistema di nubi scure, la Spaccatura del Cigno.


Catasterismi e interpretazioni mitiche



Questa costellazione rappresenta il cigno in cui Zeus si trasformò per sedurre Nemesi che cercava di sottrarsi all’unione con lui.