Dendera

Dendera, in greco Tentyris e in antico egiziano Iunet, è famosa per il grande tempio dedicato alla dea Hathor. Qui vi era uno zodiaco circolare (ve ne sono altri di forma quadrata) scolpito a rilievo sul soffitto di una delle cappelle del piano superiore. I blocchi originali vennero asportati – non senza creare danni e polemiche – nel 1821 e trasportati a Parigi, dove furono ricomposti al Museo del Louvre. Come tutti gli zodiaci egiziani, appartiene all’epoca greco-romana, più precisamente alla tarda età tolemaica. L’iconografia zodiacale è essenzialmente babilonese, con alcune aggiunte ellenistiche. Vi sono tuttavia alcuni elementi tipici della tradizione egizia, quali gli antichi decani, i pianeti, alcune costellazioni e le divinità dei quattro punti cardinali correttamente orientate. Inoltre vi è la rappresentazione di un’eclisse lunare, generalmente datata al 52 a.C.