Leo

Commento astronomico



E' una delle grandi costellazioni zodiacali e ha stelle molto luminose: a Leo, Regulus, “piccolo re” (Basilivsko), una bianco-azzurra di magnitudine 1,4, tra le più luminose del cielo, b Leo, Denebola, “la coda del leone”, una bianca di magnitudine 2, 1, g1 Algieba, “la criniera”, di magnitudine 2, composta da due giganti arancioni.
Nel mondo mesopotamico la costellazione esisteva già e aveva già carattere regale: a Leo era detta UR.GU.LA, ”il re”; nel terzo millennio cadeva nel Leone il solstizio d'estate, cioè il momento di massimo trionfo del Sole nel cielo.
Per Arato il Leone corrispondeva ormai al periodo più caldo dell'estate, dopo la raccolta del grano e quando spiravano i venti etesii con buona navigazione.


Catasterismi e identificazioni mitiche



Questo è il Leone di Nemea ucciso da Ercole senza l’aiuto di armi, a mani nude. Sta in cielo a ricordare lo straordinario coraggio dell’eroe.