Whitby

Monastero benedettino situato nella contea dello Yorkshire, in riva al Mare del Nord, circa 60 km a nord-est di York. Venne fondato nel 657 da Oswiu, re di Northumbria, dopo la vittoria su Penda, re di Mercia, nel luogo che allora era chiamato Streoneshalh (“baia della fortezza”), forse già sede di un insediamento fortificato tardoromano. Il monastero, fondato come doppio cenobio maschile e femminile, divenne da subito l'istituzione religiosa più importante del regno: la prima badessa fu Hilda, nipote del defunto re Edwin che nel 627 aveva convertito il regno di Northumbria al Cristianesimo. Qui si tenne nel 664 il sinodo di Whitby, che sancì l'adesione della Northumbria alla Chiesa di Roma per quanto riguarda il calcolo della data della Pasqua e il rispetto delle regole monastiche. Tra i primi monaci di Whitby spicca il poeta Caedmon, vissuto nella seconda metà del VII sec., che a tutt'oggi è il primo autore poetico attestato in lingua anglosassone. Distrutto da incursioni danesi intorno all'870, il monastero venne ricostruito nella seconda metà dell'XI sec., subito dopo la conquista normanna, dal monaco Reinfredo su iniziativa di Guglielmo di Percy, nuovo signore di quelle terre; questo secondo monastero prosperò fino al 1540, quando venne colpito dalla dissoluzione e cadde in rovina. Oggi restano le imponenti rovine della chiesa, che costituirono una delle più importanti fonti di ispirazione per il romanzo 'gotico' inglese dell'Ottocento.

Wikipedia

Sinodo di Whitby
Caedmon di Whitby